Rassegna stampa.

Sul decreto liberalizzazioni sarà votata la fiducia. Noi abbiamo lavorato su alcuni emendamenti. Uniamo intanto una rassegna stampa relativa al nostro lavoro di contatto con l’associazione familiari vittime strada e l’ordine degli Psicologi.

Lesioni lievi – Automobilista

Risarcimenti Rc auto: s’inasprisce la polemica sulle lesioni lievi – Sicurauto

Colpo di frusta: le Vittime della strada protestano – Omniauto

4 Commenti

  1. patroc. strag. Riccardo Nicotra (CT)

    (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 14 mar – Il Pdl e’ favorevole a varare un nuovo decreto legge sulle liberalizzazioni, ma a condizione che si occupi solo della norma sulle commissioni bancarie. Lo riferiscono fonti parlamentari qualificate. L’ipotesi emersa in giornata di un decreto integrativo prevedeva modifiche anche alle misure riguardanti assicurazioni e farmacie. Bof-Mct

    Risposta
  2. patroc. strag. Riccardo Nicotra (CT)

    (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 14 mar – ‘Se il comitato direttivo dell’Abi ha ritirato le dimissioni ne siamo lieti ma non c’e’ nessuna novita’ al momento’. Lo ha detto il sottosegretario allo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, durante l’esame del Dl liberalizzazioni nelle commissioni Finanze e Attivita’ produttive della Camera. De Vincenti era stato interpellato da parlamentari della Lega sulle notizie d’agenzia che vengono dall’Abi e sull’ipotesi emersa oggi di varare un decreto legge integrativo che modificasse le norme sulle banche. ‘La posizione del Governo e’ nota: quella sulle commissioni bancarie e’ una norma votata dal Parlamento. Naturalmente il parere del Governo era contrario. Se il Parlamento riterra’ di modificare la norma noi saremo assolutamente favorevoli a modificarla. Tutto qui. Non ci sono novita”. Mct-Bof

    Risposta
  3. patroc. strag. Riccardo Nicotra (CT)

    (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 14 mar – ‘Con la richiesta di un decreto legge integrativo sulle liberalizzazioni siamo davvero al ridicolo. Questa e’ la dimostrazione della fragilita’ del Governo’. Lo afferma il vicepresidente dell’Idv alla Camera, Antonio Borghesi, chiedendosi in una nota ‘con che faccia il Pdl, che al Senato ha impedito qualunque intervento di vera liberalizzazione, in particolare in campo bancario e assicurativo, quello stesso Pdl che ha obbligato il Governo alla retromarcia anche su piccoli interventi, come quelli su tassisti, farmacisti, professionisti, ora chiede un nuovo decreto?’. Secondo Borghesi ‘se davvero i colleghi del Pdl hanno cambiato idea, c’e’ tutto il tempo per modificare il testo attualmente all’esame della Camera, senza far perdere altre ore ai lavori parlamentari e senza far ridurre l’attivita’ del Parlamento a grottesco teatrino’ . Mct-Bof

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook