Liberalizzazioni addio la rivincita degli ordini

Repubblica: ottimo articolo dell’amico Alessandro de Nicola

Liberalizzazioni addio la rivincita degli ordini

in perfetta sintonia con il nostro di qualche giorno fa:

Gli avvocati in Parlamento spingono l’acceleratore sul declino del Paese

5 Commenti

  1. Luigi

    Settimana interessante..

    Corte costituzionale si pronuncierà su mediaconciliazione obbligatoria (anche domani 24.10.12)

    L’ISVAP e Giannini in stato di perquisizione per mancato controllo su FONSAI (ipotesi falso in bilancio x Giannini)

    Commissione grandi rischi, carcere agli SCIENZIATI x terremoto L’Aquila (intanto si dimettono a catena)

    Obama dato per vincitore con preavviso

    Napolitano sponsorizza Monti alle prossime elezioni

    Scajola nuovamente indagato (Tangenti Finmeccanica)

    Sallusti salvato dalla galera

    Polizia di Stato: Bucato il sito internet dagli hacker, documenti in rete..

    …siamo solo a Martedì!!

    Risposta
  2. Luigi

    A proposito della mediaconciliazione obbligatoria e al parere della consulta sulla sua legittimità costituzionale, ho già trovato in rete che il parere non ancorsa espresso da parte della corte costituzionale.

    Sul sito di una S.p.A. della mediazione, guarda caso hanno già pubblicato il parere (a detta loro) positivo in merito alla obbligatorietà del procedimento…

    Volevo postare il link, ma non lo trovo più.. forse lo hanno rimosso!!

    La cosa inizia ad essere strana!?!?! …forse domani brutte notizie per chi se ne voleva sbarazzare!

    …sicuramente cattive notizie per le vittime della strada/assicurazioni!

    Risposta
  3. Luigi

    Infatti….

    Corte Costituzionale ha giudicato infondata la questione di costituzionalità delle norme sulla mediazione

    Mediazione civile, Strangio: “Corte Costituzionale ha fatto chiarezza”

    Reggio Calabria. La Corte Costituzionale con dispositivo depositato il 23 ottobre 2012, Presidente Quaranta e Relatore Criscuolo, ha emesso la sentenza n. 235/2012, con cui ha giudicato infondata la questione di costituzionalità delle norme sulla mediazione civile e commerciale.

    A renderlo noto è l’avvocato Giuseppe Strangio, presidente nazionale dell’Associazione Italiana Mediazione Civile.

    Commentando la notizia, Strangio ha dichiarato “Possiamo dire che solo oggi, finalmente, la Corte ha fatto chiarezza ed ha reso giustizia alla mediazione. Grazie alla Corte Costituzionale oggi nasce veramente la mediazione in Italia che, anche per questa via, può divenire un Paese più giusto, moderno e a portata di cittadino. Le lobby che sino ad oggi hanno contrastato la piena efficacia della mediazione dovranno rassegnarsi”.

    Mercoledì 24 ottobre 2012
    Ore 09:44

    http://www.reggiotv.it/notizie/attualita/30307/mediazione-civile-strangio-corte-costituzionale-ha-fatto-chiarezza

    Attendiamo le altre due discussioni di oggi in merito ad altri casi… più specifici.

    Risposta
  4. Luigi

    — BOCCIATA LA MEDIAZIONE —
    Forse questa notizia (vista la fonte) è la più affidabile al momento..

    http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/radiocor/economia/dettaglio/nRC_24102012_1217_214127321.html

    Corte Costituzionale: bocciata la mediazione obbligatoria

    (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 24 ott – La Corte costituzionale ha dichiarato la illegittimita’ costituzionale, per eccesso di delega legislativa, del Dlgs 4 marzo 2010, n. 28 nella parte in cui ha previsto il carattere obbligatorio della mediazione. Lo comunica la Consulta in una nota.

    Com-Tri

    (RADIOCOR) 24-10-12 12:17:58 (0214)PA 5 NNNN

    Risposta
  5. patroc. strag. Riccardo Nicotra (CT) cittadino europeo

    I
    Corte Costituzionale Ufficio Stampa Mediazione civile
    La Corte costituzionale ha dichiarato la illegittimità costituzionale, per eccesso di delega legislativa, del D.Lgs. 4 marzo 2010, n.28 nella parte in cui ha previsto il carattere obbligatorio della mediazione. dal Palazzo della Consulta,24 ottobre 2012

    NDR:
    a parte lo stemma della Repubblica Italiana, pari pari, copia incolla, il testo originale del comunicato stampa. Ancora sul sito della Corte Costituzionale e il sito della Consulta, a parte il comunicato sopra riprodotto, null’altro è ancora stato ancora pubblicato,
    ma ormai è cosa fatta,
    piuttosto operiamo per il Decreto Balduzzi, decreto molto traversale, foriero della ridicolazione delle macro lesioni in RCA quando verranno monetizzate e pubblicate.
    Ma quanto vale l’HOMO? Ci vorrebbe una fondazione d’élite libera, composta sola da probi illustri UOMINI e DONNE, illuminati, illuministi, d’ogni nazione del mondo.
    Qualcuno sa quanto vale l’HOMME per l’Europa?
    Qualcuno sa di qualche parametro, ammesso che possa esistere un parametro?
    Tempo addietro qualcuno aveva proposto come parametro, le vittime del Cermis (http://it.wikipedia.org/wiki/Strage_del_Cermis), da cui un estratto:
    La legge del Parlamento italiano su risarcimenti.
    Nel dicembre del 1999 il Parlamento Italiano ha approvato una legge[9], che prevedeva un indennizzo per i familiari dei deceduti, pari a 4 miliardi di lire per ogni vittima. In conseguenza di tali provvedimenti delle autorità italiane, e in ottemperanza ai trattati NATO, il governo degli Stati Uniti ha dovuto risarcire allo Stato italiano il 75% delle somme complessivamente erogate.
    Se nle 1999 ogni vittima valeva € 2.065.827/60, oggi, che siamo già nel 2012, quanto varrebbe la vita di un uomo?
    ” Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui.“
    (aforisma di Ezra Pound)
    Io non voglio che i poteri forti, possano minimamente pensare che i cittadini della Terra, siano siffatti, ma questo dipende dal facere o dal non facere di ogniuno sia singolarmente che collettivamente.
    Ma allora cosa aspettiamo a fare? Dobbiamo aspettare Natale e ferragosto per farci travolgere del tutto? Ora dobbiamo agire!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook