ACI-SARA-PRA – Presentano un libro. Continua l’attacco a Vittime della Strada e artigiani.

Il mostro trinariciuto SARA, ACI, PRA presenta il programma di potatura dei risarcimenti tramite un libro scritto su commissione intitolato Libro nero RC Auto e inviano una lettera a Monti.

Ecco la sintesi della proposta apparsa in un articolo di Milano Finanza:

Prima di tutto, secondo l’Aci, bisognerebbe introdurre il risarcimento in forma specifica: si tratta della possibilità offerta alle imprese di sistemare, con carrozzerie convenzionate, i danni subite dalle autovetture per un sinistro. L’intervento era stato inizialmente previsto nel decreto Liberalizzazioni, cancellato però nel testo definitivo. «Se il cliente non aderisse riceverebbe in denaro quello che la compagnia pagherebbe per sistemare il danno», propone Santoliquido, «in questo modo si potrebbe risparmiare circa un miliardo, ovvero il 7% del costo annuo dei sinistri, e l’impatto sul calo delle tariffe Rc Auto sarebbe compreso tra il 5 e il 10%». Poi bisognerebbe escludere il risarcimento dei danni alla persona che non sono dimostrabili: una manovra che, in realtà, è già contenuta nel decreto Liberalizzazioni, ma che secondo Santoliquido, «non è chiara a sufficienza». Se ben applicata, questa norma, potrebbe consentire un taglio delle tariffe Rc Auto tra il 4 e il 30%, che andrebbe a beneficio soprattutto degli assicurati che abitano nelle città dove le polizze Rc Auto costano più care, come Taranto o Brindisi. E poi ci sono altri due interventi richiesti a Monti: il primo riguarda la pubblicazione del ministero delle salute delle tabelle nazionali per le lesioni gravi e l’ultimo propone la riduzione dei danni morali pagati in caso di decesso di un familiare, i più alti d’Europa. Tutte insieme le quattro manovre valgono 4,3 miliardi. Ovvero un taglio dei prezzi, a seconda delle province, tra il 15 e il 40%.

Noi invece proponiamo di abolire il PRA!  

2 Commenti

  1. paola

    A prescindere che le tariffe auto (nonostante le varie promesse dalla 57/2001 in poi) sono sempre salite e mai scese neanche di 1 €, vorrei sapere dai “geni” che, probabilmente a causa di patologie da insonnia, partoriscono queste belle trovate, se non hanno mai subito un “colpo di frusta” o, peggio un danno grave.
    Il mio colpo di frusta dopo 28 anni mi crea ancora problemi.
    Ma peggio che tutto: avete mai perso un figlio a causa di un incidente? Non c’è cifra al mondo che possa ripagarlo, ma l’unica “giustizia” è quella di non vederlo deprezzato come se fosse un oggetto. I soldi si danno poi in beneficienza, perchè non ci interessano, ma chi ha compiuto un’azione simile deve in qualche modo pagare!!! In alternativa: riduciamo i risarcimenti ma facciamo pagare con la detenzione e la revoca della patente a vita!!! LE VOSTRE PROPOSTE SONO OFFENSIVE! VERGOGNATEVI.

    Risposta
  2. Piero Manzanares

    Decreto Liberalizzazioni: sospeso il confronto tariffe RCA…….
    le Assicurazioni chiedono e ottengono….
    quali altri regali dovremmo aspettarci??
    Poi ci sarà da fare il regalino ai poveri avvocati…. un’altra “liberalizzazione”… La riforma forense!!
    ma hai danneggiati chi ci pensa?
    e alla nostra categoria?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook