Aggiornamento annuale degli importi per le micropermanenti da r.c.a. (Ministero Sviluppo Economico – Decreto 15/06/12)

 

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

 

Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private;

Visto, in particolare, l’art. 139, comma 5, del predetto Codice, ai sensi del quale gli importi del risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, indicati nel comma 1 del medesimo articolo, sono aggiornati annualmente con decreto del Ministro delle attività produttive (ora dello sviluppo economico) in misura corrispondente alla variazione dell’indice nazionale dei prezzi al consumo delle famiglie di operai ed impiegati, accertata

dall’ISTAT;

Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, recante disposizioni in materia di riordino delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri, con il quale e’ stato istituito il Ministero dello sviluppo economico;

Visto il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito con modificazioni dalla legge 14 luglio 2008, n. 121, recante “Disposizioni urgenti per l’adeguamento delle strutture di Governo, in applicazione dell’art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n. 244;

Visto l’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, relativo al mese di aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – n. 115 del 18 maggio 2012;

Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico, in data 17 giugno 2011, adottato ai sensi dell’art. 139, comma 5, del Codice delle assicurazioni private, con il quale gli importi di cui al predetto art. 139, comma 1, sono stati da ultimo aggiornati alla variazione del sopracitato indice ISTAT a decorrere dal mese di aprile 2011;

Ritenuto di dover adeguare gli importi di cui al citato decreto del Ministro dello sviluppo economico in data 17 giugno 2011, applicando la maggiorazione del 3,2% pari alla variazione percentuale del predetto indice ISTAT, a decorrere dal mese di aprile 2012;

Decreta:


Art. 1

A decorrere dal mese di aprile 2012, gli importi indicati nel comma 1 dell’art. 139 del Codice delle assicurazioni private e rideterminati, da ultimo, con il decreto ministeriale 17 giugno 2011, sono aggiornati nelle seguenti misure:

– settecentottantatre euro e trentatre centesimi per quanto riguarda l’importo relativo al valore del primo punto di invalidità di cui alla lettera a);

– quarantacinque euro e settanta centesimi per quanto riguarda l’importo relativo ad ogni giorno di inabilita’ assoluta, di cui alla lettera b).

Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 15 giugno 2012

 

Il Ministro: Passera 

1 Commento

  1. aptroc. strag. Riccardo Nicotra (CT)

    20-7-2012, Padova. Si è spento a soli 83 anni, la migliore nobiltà e l’ideatore dell’ANEIS, il dott. LUDOVICO MOLINARI.
    Anche lui come il compianto dott. Michele Tossani, hanno effettivamnte cavalcato la tigre, rendendoci unici nel nostro servizio che rendiamo ai politorturati danneggiati, fonte di lavoro per noi e le nostre famiglie, grazie a queste 2 colonne portanti del patrocinio stragiudiziale.
    Se Michele Tossani è stato il papà dei patrocinatori stragiudiziali italiani, Ludovico Molinari è stato il papà dell’associazionismo italiano dei patrocinatori stragiudiziali, il catalizzatore per tutti noi.
    Che dire ancora …. ne nascessero sempre persone come lui …
    Non un addio, ma un arrivederci, Ludovico!
    n.b.
    Per chi volesse esprimere la propria vicinanza ai familiari ed ai collaboratori di studio di Ludovico Molinari, lo potrà fare riferendosi a:
    INFORTUNISTICA STRADALE DR. LUDOVICO MOLINARI
    (STUDIO ASSOCIATO) VIA DANTE 31, 35139 PADOVA
    Tel.: 049664369 + 049658303 Fax. 049664469
    molinari@aneis.it, inf.molinari@libero.it.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook