A casa della controparte (avversario?). La relazione dell’ANIA.

Le solite lamentazioni dell’ANIA oggi, dal nuovo presidente. Eravamo presenti all’ennesimo pianto, anche se, a denti stretti, si è ammesso l’equilibrio tecnico del settore RC Auto e una cospicua riduzione degli incidenti. Ma danno fastidio le prese di posizione dei medici legali sulle lesioni lievi e si insiste ancora per la tabella sulle lesioni gravi. Si calca ancora la mano sulla obbligatorietà del risarcimento in forma specifica. Attenzione, quindi. Luglio è il mese delle fregature.

Domani incontro molto importante sul tema.

Relazione presidente ANIA

1 Commento

  1. simone Studio Mazzoni Terni

    Questa mattina 4 luglio 2012 ho avuto il dispiacere di ascoltare su Radio Capital l’intervista al presidente dell’ANIA, che ha ribadito come la soluzione per far calare le tariffe RCA sia la rapida approvazione delle nuove tabelle per le lesioni gravi che sono già pronte ed aspettano solo il via libera del parlamento!!!
    Ha tenuto a precisare che le nuove tabelle renderanno il territorio italiano più omogeneo (che bravo) e così i risarcimenti saranno più equi (quindi lo fanno per noi).
    Altro che caimano!! non si accontentano mai ed il bello è che ricevono in continuazione favori normativi mascherati dietro la promessa che caleranno le tariffe RCA!!!
    Cari iscritti è una lotta e non dobbiamo mollare, l’imperativo è sempre lo stesso, resistere, resistere, resistere!!!!!
    Buon lavoro a tutti e non abbassiamo la guardia soprattutto nella sonnecchiante estate calda.
    Simone, Studio Mazzoni, Terni.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook