Aggiornamento Riunione SOCI e decreto macrolesioni, intervento radiofonico su Radio 24.

Cari Colleghi,

su solerte indicazione del nostro socio Roberto Barbarino unisco il nostro intervento radiofonico , sotto l’ombrello dell’Associazione Familiari Vittime della Strada.

A  Servizio Pubblico si parla questa sera del dimezzamento dei sinistri con gravi lesioni, segno che il messaggio sta passando.

La settimana prossima nuovo round al Ministero della Salute per difendere le tabelle di Milano con una nutrita delegazione di esperti.

Il Governo ora deve scegliere se approvare un provvedimento vergognoso, o fermarsi o adottare le tabelle milanesi.

Alla riunione soci, segnalo l’adesione del Dott. Enrico Pedoja segretario della Società di Medico Legale de Triveneto, e che svolgerà un intervento sugli  “indirizzi  metodologici di valutazione della sofferenza intrinseca” e dell’Avv. Massimo Perrini, responsabile scientifico dell’Unarca con cui speriamo di concordare un intervento a tutto campo sulle comuni esperienze istituzionali.

Ricordo inoltre la presenza degli gruppo interdisciplinare dell’Unilpi e del suo Presidente Luigi Speciale.

Vi saranno inoltre altri interventi programmati ma, come al solito, molto spazio sarà dedicato alla discussione.

Ma avremo presto altre novità, pertanto iscrivetevi e partecipate alla

RIUNIONE SOCI DEL CUPSIT. VENERDI 19 APRILE ALLE ORE 16.  

AGGIORNAMENTO: LA TABELLA SULLE LESIONI GRAVI. TUTTO QUELLO CHE C’E DA SAPERE OLTRE I GIORNALI E I COMUNICATI STAMPA

UNA NUOVA STRATEGIA DI LOTTA CULTURALE E SCIENTIFICA

VENERDI 19 APRILE 2013 – RIUNIONE SOCI DEL CUPSIT

ORE 16 – 19,30 ZANHOTEL  EUROPA VIA CESARE BOLDRINI – 11 BOLOGNA

SALA PARIGI

è convocata l’ assemblea  ordinaria dei Soci del CUPSIT in prima convocazione alle ore 07  del 19 aprile 2013 e in seconda convocazione VENERDI 19 APRILE 2013 alle ore 16,00 presso la Sala Parigi dello Zanhotel Europa .

ORDINE DEL GIORNO

  1. Bilancio preventivo 2013 e consuntivo 2013.
  2. Lesioni di lieve entità: informativa sullo stato dell’arte e modalità operative.
  3. La nuova tabella del danno biologico della società di medicina legale e delle assicurazioni.
  4. Tabella lesioni gravi.
  5. Presentazione di un primo studio sugli elaborati dei fiduciari delle compagnie (a cura dell’Unilpi) e iniziative da intraprendere.
  6. Dalle autorità di controllo un attacco all’indipendenza di patrocinatori, medici, artigiani. Iniziative comuni di lotta.
  7. Alleanze e collaborazioni con altre associazioni e struttura di raccordo permanente.
  8. Normazione e qualità. La legge 4/2013 sulle professioni non regolamentate e la norma UNI sui patrocinatori stragiudiziali.
  9. Programma di formazione ad hoc per patrocinatori stragiudiziali verso la certificazione.
  10. Varie ed eventuali

La riunione è aperta a professionisti anche non iscritti all’associazione, avvocati, medici legali, artigiani. Lo scopo sarà di scambiare, in una logica interdisciplinare,  conoscenze e linee di azione per cercare di fare fronte al chiaro disegno di far gestire tutto il processo risarcitorio alle compagnie assicuratrici, dalla riparazione alle cure mediche. Cercheremo di fare il possibile per evitare dissertazioni inutili invitando i partecipanti a intervenire per portare contributi di conoscenza e buone prassi da condividere.

Si raccomanda la massima partecipazione  previa una adesione il più possibile tempestiva alla seguente mail:

info@cupsit.it  compilandola nel seguente modo:

OGGETTO: PARTECIPAZIONE RIUNIONE CUPSIT 

TESTO:         NOME E COGNOME PARTECIPANTE 

LOGISTICA: L’albergo è a  trecento metri dalla stazione ferroviaria (vedi  mappa)

L’Hotel dispone di un parcheggio il cui costo è di cinque euro per la durata del convegno.

Stefano Mannacio

Presidente

3 Commenti

  1. patroc. strag. Riccardo Nicotra (CT)

    Notizia sicuramente utile per tutti: Dal sito http://www.renatosavoia.com/news/visual.php?num=83305
    si trova la seguente novità:
    http://www.italiaoggi.it/news/dettaglio_news.asp?id=2013041012 31585128&chkAgenzie=ITALIAOGGI
    Sinistri stradali, copia atti anche in caso di lesioni, di Stefano Manzelli. Sinistri stradali, copia atti anche in caso di lesioni
    Il soggetto coinvolto in un sinistro stradale ora può ottenere copia dei rilievi dei vigili immediatamente anche in caso di lesioni personali. Resta però necessario il nulla osta della procura nei casi più gravi che dovranno essere sempre tempestivamente segnalati dalla polizia stradale al magistrato. Lo ha ribadito il procuratore della repubblica di Prato con la circolare n. 109 del 24 gennaio 2013. Per agevolare l’accesso agli atti dei sinistri stradali il magistrato toscano ha diramato istruzioni ad hoc. In pratica tutte le forze di polizia del circondario ora sono autorizzate a rilasciare copia degli atti del sinistro, senza specifico nulla osta, «ancorché in caso di lesioni personali colpose di qualsiasi gravità» e indipendentemente dal decorso dei termini dal fatto o dalla presentazione di querela. Le uniche eccezioni residue, prosegue la nota, riguardano i sinistri con decessi o con prognosi riservata (che restano vincolati alla richiesta di nulla osta) e gli incidenti gravi o complessi che richiedono una adeguata ponderazione. Il riferimento in questo caso è agli incidenti particolarmente significativi dove la gravità dei fatti occorsi e degli accadimenti impone prudenza alla polizia giudiziaria. Anche in questo caso sarà la procura a decidere se rilasciare il nulla osta per l’accesso agli atti. In tutti gli altri casi massima trasparenza per i fascicoli dei sinistri. Del resto l’art. 11 del codice stradale parla chiaro. L’ufficio che ha proceduto ai rilievi è tenuto a fornire sempre le informazioni richieste dagli interessati. Lo stesso articolo 21 del regolamento stradale pone alcune eccezioni «tutte imprescindibilmente legate all’avvenuta assunzione della direzione delle indagini da parte del pubblico ministero». Sul piano pratico questa disposizione richiederà un maggior impegno degli operatori per redigere tempestivamente i rapporti e gli atti collegati. L’interessato infatti ora potrà chiedere a polizia, vigili e carabinieri l’accesso agli atti subito. Per questo motivo è evidente che le procedure di gestione della pratiche infortunistiche interne ad ogni singolo comando dovranno essere semplificate ed accelerate.

    e ancora, dal sito: http://www.soprov.it si apprende:
    Sinistri stradali – Rilascio notizie e nulla osta dell’A.G.
    Autorità: Procura della Repubblica di Prato 24 Gennaio 2013
    Nr. 109/13 prot. inf. Oggetto: Quesito del Comandante della Polizia Municipale di Prato circa rilascio di copia atti relativi ad incidenti stradali. Nulla osta ex artt. 11 C.d.S., 21 Regolamento di esecuzione ed attuazione del C.d.S., 124 c.p., 329, 346 c.p.p., 112 disp. att. cpp. Descrizione: La Direttiva del Sig. Procuratore della Repubblica di Prato (tratta dal sito di Maggioli http://www.vigilaresullastrada.it), offre interessanti spunti di riflessione per coloro i quali si trovano nella necessità – ad istanza di parte – di rilasciare copia della documentazione di polizia giudiziaria afferente i sinistri stradali con danni a cose e/o persone che possono determinare l’esercizio dell’azione penale.
    Se, ai fini giudiziari, la predetta Direttiva va a chiarire aspetti decisamente importanti, resta evidente che la stessa direttiva dirime tali aspetti nel solo ambito territoriale del circondario del Tribunale di Prato. Per quanto attiene, invece, agli indirizzi operativi di polizia stradale, gli stessi, restano soggetti a quanto disposto con la Circolare del Ministro dell’Interno prot. 300/A/51520/124/77 del 06.02.1998, qui allegata.

    Risposta
  2. patroc. strag. Riccardo Nicotra (CT)

    Più che appassionato il commento-intervista radiofoncio qui reperibile, del ns. collega Stefano Mannacio (presidente della associazione CUPSIT). Bravo, ancora una volta Sfefano!
    Lancio la proposta della trascrizione qui, dell’intervista, in aiuto anche ai nostri eventuali colleghi, sordi. Grazie!

    Risposta
  3. Pingback: L’Associazione Familiari Vittime della Strada sarà nuovamente ricevuta mercoledì al ministero della Salute. Articolo su Sicurauto | C.U.P.S.I.T. - Comitato Unitario Patrocinatori Stragiudiziali Italiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook